FOTO NOME (specie  sottospecie  'Forma'  CULTIVAR)                    Descrizione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allium aflatunense

                                                                           

In vaso questo bellissimo aglio ornamentale raggiunge l'altezza di 50-60 cm. Può essere piantato alla profondità di 6-8 cm, con una distanza tra i bulbi di 10-12 cm. La fioritura è primaverile. L'esposizione preferita è in pieno sole, ma la pianta sopporta una leggera mezzombra se sono garantite almeno tre ore di sole pieno. Grazie allo sviluppo contenuto ed alla notevole forza degli steli fiorali, non si verificano problemi in luoghi esposti ai venti. L'A. aflatunense non esige troppa umidità nel suolo ed anche la concimazione può essere sporadica, somministrata tre o quattro volte con fertilizzante liquido per piante fiorite nel periodo dall'emergenza delle piante fino all'inizio della fioritura. Questa specie può essere associata con altre bulbose, preferibilmente a sviluppo contenuto, come bucaneve, crochi, narcisi bassi, piccole scille, la cui fioritura avviene prima dello sviluppo dell'aglio. I bulbetti di tali bulbose vanno piantati nello strato di terra sopra i bulbi dell'aglio.                                      

                                                       VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________

 

Allium PURPLE SENSATION

 

Questa cultivar è una selezione orticola derivata da A. aflatunense. Le sue caratteristiche sono identiche alla specie, ma le infiorescenze presentano colori variabili da rosa chiaro a viola chiaro bluastro, i quali sono particolarmente marcati durante l'invecchiamento dei fiori. Le condizioni di coltivazione sono identiche a quelle della specie.

 

 

 

 

 

 

 

                                                      VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

 

_________________________________________________________________________

Allium atropurpureum

 

Gli steli fiorali di questa specie raggiungono in vaso l'altezza di 40-50 cm. Le infiorescenze semisferiche sono meno grandi di quelle dell' Allium aflatunense, ma il colore rosso porpora le fa risaltare in maniera particolare, soprattutto se piantate nelle vicinanza di piante a fioritura bianca o con fogliame variegato chiaro. Le condizioni di coltivazione sono simili a quelle dell'A. aflatunense, ma l'impianto in vaso può essere più fito (ca. 5 cm tra i bulbi).

 

                                                                    

                                                                    VERIFICA DISPONIBILITA': NEL CATALOGO IV

___________________________________________________________________________________________

Allium caeruleum  (azureum)

I bulbi di questa specie sono di piccola dimensione e permettono di creare delle macchie molto fitte piantandoli con la regola "uno sì, uno no". Anche le infiorescenze di un bel colore blu celeste intenso non sono grandi ed hanno una forma semisferica. L'effetto della fioritura è particolarmente bello proprio se l'impianto è denso. In vaso le piante raggiungono l'altezza di 35-45 cm. I stelli sono flessibili e generalmente resistono bene anche in condizioni ventose. La pianta preferisce una zona semiombreggiata con almeno due ore di sole pieno. La fioritura avviene in tarda primavera. I bulbi si moltiplicano facilmente e al momento del loro dissotterramento conviene separare i bulbi adulti dai bulbilli, i quali avranno bisogno di ca. due anni prima di raggiungere la dimensione necessaria per la fioritura.

                                                                    VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV   

_________________________________________________________________________________

Allium cowanii

Questa specie di aglio ornamentale è di piccola statura. In vaso raggiunge generalmente l'altezza di 30-35 cm. Le ombrelle dei bei fiori bianchi sono relativamente rade, ma con un impianto fitto dei piccoli bulbi si raggiunge un effetto di abbondanza molto gradevole. La pianta ha pochissime esigenze: annaffiature non troppo copiose e poco concime liquido nella prima fase di sviluppo. La fioritura avviene a metà primavera, prima di molti altri agli. E' conveniente associare a questo aglio delle bulbose con colorazione forte ed a sviluppo maggiore, come p. es. tulipani. Essendo i bulbi dell'aglio piccolini, vanno piantati nello strato di terra sopra queste altre bulbose.

                                                                        VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV   

_________________________________________________________________________________

Allium cristophii  (albopilosum)

Questo aglio ornamentale è noto quasi esclusivamente sotto il nome A. christophii, ma secondo la nomenclatura approvata recentemente è accettato solo il nome A. cristophii. Si tratta di una specie di grande effetto in recipienti, sia per le infiorescenze con un diametro fino a 20-25 cm, che per il portamento eretto, molto stabile anche dopo la fioritura. Infatti la pianta rimane decorativa fino alla maturazione dei semi in autunno e può essere usata in composizioni di piante essiccate. L'infiorescenza è composta da ca. un centinaio di fiori a stella di colore viola metallico. La pianta raggiunge l'altezza di ca. 50 cm e fiorisce dopo la metà della primavera. E'  conveniente piantare questo aglio decorativo in gruppi di 5 o più bulbi solo in vasi molto grandi, perché il diametro dell'infiorescenza impone uno spazio sufficiente tra i bulbi (ca. 15 cm), ma si può piantare anche un bulbo da solo in vasi tondi o quadrati e l'effetto decorativo sarà garantito, soprattutto se come contorno verranno messi a dimora bulbi di un aglio di piccola statura oppure i muscari o ornitogali. La pianta non è particolarmente esigente ne per quanto riguarda la disponibilità di acqua ne di nutrienti, ma la somministrazione di un concime liquido per piante fiorite è consigliabile per due o tre volte durante il ciclo vegetativo.

                                                                            VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium HAIR

Questa cultivar si presta particolarmente bene alla coltivazione in vaso, essendo interessante osservare le bizzarre infiorescenze molto da vicino. Le sferette porpora dei piccoli fiori sono circondate da lunghi filamenti verdi di lunghezza e orientamento eterogeneo. La pianta esige annaffiature regolari durante l'intero ciclo vegetativo ed almeno 4 concimazioni con fertilizzante liquido per piante fiorite durante la prima fase di sviluppo. In vaso i steli fiorali raggiungono l'altezza di 30-40 cm. I piccoli bulbi vengono piantati alla distanza di 5-8 cm per permettere lo sviluppo senza l'eccessivo intrecciarsi dei filamenti delle infiorescenze. Per assicurarsi la fioritura in più anni è necessario dissotterrare i bulbi alla fine del ciclo vegetativo e conservarli con cura in condizioni asciutte, ma evitando l'essiccamento totale dei bulbi. L'aggiunta di trucioli o torba risulta molto vantaggiosa.

                                                                       VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV     

_________________________________________________________________________________ 

Allium karataviense

Questa specie di aglio decorativo non è interessante solo per la bella fioritura delle sfere rosa portate su steli assai corti di ca. 20 cm, ma anche per le foglie di eccezionale bellezza. Durante lo sviluppo della pianta, prima dell'emissione dell'infiorescenza si ha la sensazione di aver a che fare con una pianta succulenta. Le foglie si sviluppano quasi orizzontalmente e possono presentare occasionalmente delle screziature più scure rispetto al verde grigio base. A differenza di altri agli le foglie si mantengono belle fino alla fine della fioritura. Lo sviluppo basso viene particolarmente apprezzato nella coltivazione in vasi non eccessivamente alti ma larghi. I bulbi devono essere piantati alla distanza di 15 cm o più per permettere lo sviluppo indisturbato delle foglie. La concimazione con un fertilizzante liquido a mezza dose consigliata deve essere assai frequente (anche ogni 10 giorni) durante l'intero ciclo vegetativo. L'esposizione più conveniente è in mezzo sole. La fioritura avviene nella seconda metà della primavera.

                                                                    VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV _________________________________________________________________________________

Allium IVORY QUEEN

Questa cultivar con infiorescenze bianche è del tutto simile alla specie A. karataviense dalla quale è derivata. Anche le condizioni d'impianto e di coltivazione sono identiche.

 

 

 

                                                                         VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium moly  (luteum)

Questa specie è di piccola statura. In vaso raggiunge l'altezza di 20-25 cm. I bulbi sono di piccole dimensioni e possono essere piantati molto fitti ("uno sì, uno no"). In tal modo si ottiene un effetto particolarmente gradevole. L'esposizione deve essere in pieno sole o con  ombreggiamento solo parziale. Anche se in primavera fiori gialli abbondano, questo aglio ha la sua particolare utilità per la fioritura a metà primavera insieme con i tulipani. Piantandolo sopra dei tulipani con fiori di colorazione forte si ottengono splendide composizioni a contrasto. La coltivazione di questa specie è estremamente semplice. Non abbisogna di particolari cure, poco annaffiamento anche solo sporadico e un basso apporto di nutrienti con la concimazione con fertilizzante liquido per piante fiorite. Nel caso della coltivazione in associazione con altre bulbose, sono del tutto sufficienti le cure date ai tulipani, anemoni o narcisi cresciuti nelle vicinanze.

                                                                         VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium JEANNINE

La cultivar è derivata da Allium moly ed ha quasi le stesse esigenze molto contenute. Conviene applicare tre concimazioni con fertilizzante liquido per piante fiorite durante la fase iniziale dello sviluppo di questa pianta, che raggiunge un'altezza di poco superiore alla specie di origine, 30-35 cm. 

 

 

                                                                           VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium neapolitanum

Specie di statura relativamente bassa: in vaso 30-35 cm. Cresce ottimamente in posizione soleggiata, ma sopporta anche la mezzombra, soprattutto se durante le ore mattiniere rimane esposta al sole per almeno due o tre ore. I piccoli bulbi vanno piantati molto fitti, quasi a toccarsi. In questa maniera si può ottenere una fioritura densa e molto gradevole a metà primavera. La pianta si presta ad essere associata ad altre bulbose in maniera del tutto simile all'A. cowanii o A. moly, ma può dare ottimi risultati anche piantata da sola se l'estensione è sufficiente per dare un effetto marcato.

 

                                                                         VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium oreophilum (ostrowskianum)

Specie di statura relativamente bassa. In vaso raggiunge 15-18 cm. E'  un aglio ornamentale molto fiorifero, con numerosi piccoli fiori rosa in infiorescenze di forma irregolare. Si tratta di una pianta di facilissima coltivazione e senza pretese. Conviene piantare i bulbetti assai ravvicinati per ottenere un effetto compatto. Sono sufficienti due concimazioni con fertilizzante liquido per piante fiorite ad assicurare lo sviluppo ottimale e la fioritura abbondante verso la fine della primavera. Può essere abbinato a bulbose a fioritura più precoce per assicurarsi un periodo lungo di una bella decorazione in vasi, ciotole o cassette.

 

                                                                       VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium roseum

Questa specie è originaria del Mediterraneo ed anche dell'Italia. I numerosi fiori rosa chiaro sono portati da steli fiorali alti in vaso anche 30 cm. Conviene piantare i bulbetti con la regola "uno sì, uno no". Si tratta di una pianta molto facile in coltivazione che esige annaffiature solo moderate durante lo sviluppo e sporadiche concimazioni, preferibilmente con fertilizzante liquido somministrato con l'acqua d'irrigazione. La fioritura inizia a metà del periodo primaverile e dura a lungo.

                                                                          

                                                                         VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

 

_________________________________________________________________________________

Allium sphaerocephalon

Specie originaria dell'Europa occidentale, della Gran Bretagna fino al Mediterraneo e all'Africa settentrionale. Un aglio ornamentale particolarmente interessante per lo sviluppo lento del colore delle infiorescenze, il quale passa dal verde fino al lilla porpora a partire dai fiorellini situati nella  parte superiore (vedi).  Lo sviluppo delle piante è lento e la fioritura avviene alla fine della primavera o all'inizio dell'estate. La specie è molto resistente a condizioni avverse, compresa la carenza d'acqua, ma lo sviluppo più omogeneo e uniforme in vaso si ottiene con annaffiature regolari anche se effettuate solo quando il terriccio è asciutto sotto la superficie. Gli scapi fiorali raggiungono in vaso l'altezza di 50-55 cm. Conviene che i bulbetti vengano piantati molto fitti, quasi a toccarsi. Non si consiglia l'associazione con altre piante per evitare di impedire lo sviluppo dei lunghi steli. Dopo la fioritura gli steli si asciugano lentamente e rimangono decorativi a lungo.

                                                                       VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

_________________________________________________________________________________

Allium triquetrum

Specie originaria dell'Europa meridionale, adatta a suoli freschi e sufficientemente umidi. I steli fiorali raggiungono in vaso l'altezza di 35-40 cm e portano infiorescenze relativamente rade di fiori bianchi con una caratteristica striscia giallo verde al centro dei tepali. La fioritura molto attraente inizia a metà  primavera e se l'umidità è sufficiente i fiori sono di lunga durata. I bulbetti vanno piantati assai fitti. Può essere usato in composizioni con altre bulbose. In particolare risulta molto carina l'associazione con tulipani rossi di media statura, piantati radi.

                                                                      VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

 

_________________________________________________________________________________

Allium unifolium

Specie originaria del Nord America con steli fiorali solo poco più corti dell'A. roseum. Aglio decorativo facile in coltivazione ed apprezzato per il colore rosa porpora dei fiori. L'organo sotterraneo è un breve rizoma che termina in un bulbetto e può essere piantato secondo la regola "uno sì, uno no". Esige annaffiature regolari, ma non molto abbondanti. La concimazione con un fertilizzante liquido può limitarsi a due somministrazioni all'inizio della primavera. La fioritura avviene verso la fine della primavera.

                                                                        VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

 

_________________________________________________________________________________

Allium zebdanense

Specie originaria dell'Asia Minore, resistente alla siccità. I steli fiorali raggiungono l'altezza di 25 cm e portano infiorescenze con fiori posizionati per lo più verso l'alto, di colorazione bianca purissima. I bulbetti vanno piantati secondo la regola "uno sì, uno no". La fioritura avviene in tarda primavera. Le piante esigono poche cure: annaffiatura solo quando il terriccio è secco sotto la superficie e due o tre concimazioni con fertilizzante liquido per piante fiorite a dose dimezzata. Se colto nella prima fase della fioritura, lo stelo può essere asciugato appendendolo con l'infiorescenza in giù e usato come fiore secco per composizioni floreali.

                                                                         VERIFICA DISPONIBILITA' NEL CATALOGO IV

__________________________________________________________________________________

                                                Allium triquetrum coltivato in vaso

                                                                                                                         foto J.S. (IV 2008)

 

 

 

al punto di osservazione panoramica                       alla scelta della destinazione

 

 

all'indice  _____________________________________________________________________

 

                                  INTRODUZIONE AL SENTIERO VERDE DEI BULBI

                                HOME      CATALOGHI      CONTATTI      MOSTRA DEL NARCISO      LINKS

___________________________________________________________________________________________